Tu sei qui
Home > Sicurezza > Truffe agli utenti che hanno PayPal.

Truffe agli utenti che hanno PayPal.

Finalmente mi creo anche io un conto PayPal e già incominciano ad arrivare le prime email di benvenuto da parte di “service@paypal.com”..Bene vediamo un pò che dice l’email: “Attenzione! Il vostro conto PayPal è stato limitato!”.. Coosaaa? Ma come, ho aperto adesso il conto e già iniziano i problemi? Continuiamo a leggere:

Caro cliente, il vostro conto PayPal è stato limitato! Monitoriamo regolarmente nel quadro delle nostre misure di sicurezza le attività PayPal e le scriviamo per i seguenti motivi:

    Il nostro sistema ha individuato carichi insoliti ad una carta di credito legata al vostro  conto PayPal.

    Numero di riferimento: PP-336-257-591

    Vi invitiamo a collegarli a PayPal, non appena possibile. Una volta che sarete collegare. PayPal vi fornirà   misure per ristabilire l’accesso al vostro conto.

    una volta collegato, seguite le tappe per attivare il vostro conto. Li ringraziamo della vostra comprensione mentre lavoriamo a garantire la sicurezza conta.
    attivare

    Li ringraziamo della vostra grande attenzione alla questione. S’il.vous.plaît capite che è una misura di sicurezza volta a proteggerli e il vostro conto. Ci scusiamo per qualsiasi inconveniente..

    Dipartimento di rivista di conti PayPal

 

truffepaypal.jpg

   
Questa non mi sembra affatto un’email del centro servizi di PayPal, anzi questo è proprio un tentativo di truffa a tutti gli effetti.
Un utente preoccupato si sarebbe precipitato immediatamente sul sito indicato da questi truffatori, identico in tutto e per tutto a quello di PayPal, e avrebbe inserito le proprie credenziali in quel sito.

Quindi ancora una volta, fate attenzione e cestinate subito queste email truffa, anche perchè chi è veramente chi dice di essere, non vi chiederà mai di inserire le vostre credenziali da nessuna parte.

Alla prossima, ciao belli.

2 commenti su “Truffe agli utenti che hanno PayPal.

  1. Grazie della tua segnalazione Michele, che anche se negativa per la tua persona, può essere di aiuto per far capire alla gente di stare sempre in guardia su ogni cosa e non dare troppo fiducia ai sistemi che ti garantiscono cose che poi in realtà sono solo chiacchiere..

  2. Io non ho avuto fortuna e l’ho preso in quel posto grazie a Paypal e per ben 311 euro . Ho venduto una piccola macchina per cucire da collezione ad un tizio in Australia , dopo circa 20gg mi arriva una contestazione molto strana per oggetto non conforme e senza fornirmi ulteriori dettagli. A questo punto chiedo il reso dell’oggetto e paypal mi comunica che l’acquirente ha fornito la documentazione della spedizione e quindi bisogna solo attendere che l’oggetto mi venga recapitato.Ho atteso per circa 3 mesi l’oggetto ma non mi è stato mai recapitato e dopo aver ripetutamente chiesto aiuto a paypal inquanto dovrebbero tutelare anche i venditori ho ricevuto da paypal una bella lavata di mani e un invito a rivolgermi alla polizia postale.Oggi mi rendo conto che Paypal è la modalità di pagamento più pericolosa e che tutti questi ladri riescono a far delle truffe con il pieno consenso e aiuto di questo sistema che invece di tutelare pensa solo ed eslusivamente ad accaparrarsi le commissioni dei poveri venditori .Ho dato un’occhiata sui vari forum e ho notato che io sono solo una delle tantissime vittime di questo sistema marcio che in futuro eviterò assolutamente raccontando la mia esperienza anche ai media con l’obbiettivo di mettere in guardia le prossime vittime

Lascia un commento

Top
Translate »

INFORMATIVA: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,consulta la Cookie Policy. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi